Il barocco romano a San Giorgio con lo STRADELLA Y-PROJECT

  • Condividilo su:
29 Novembre 2019

Lunedì 2 Dicembre 2019 alle ore 18.30 l’ ex Chiesa di San Giorgio si animerà di suoni provenienti dal secolo degli ori e della meraviglia, il Seicento.
Un ensemble di giovani talenti internazionali, lo Stradella Y-Project, sotto la direzione di Andrea De Carlo, massimo specialista del repertorio Barocco romano, proporrà un raffinato e sontuoso viaggio musicale nelle sonorità seicentesche dei palazzi barocchi.
Tale affresco sarà incentrato in particolare durante gli anni del pontificato di Urbano VIII Barberini quale si fece grande, il mecenate e promotore di tutte le arti.
Il programma offrirà musica dei più importanti autori attivi nella prima metà del secolo, quali Palestrina, Frescobaldi, Kapsberger: le rare e avvolgenti sonorità del consort di viole da gamba, il timbro ora profondo ora scintillante delle tastiere storiche condurranno lo spettatore in un’ esperienza immersiva e coinvolgente .
L’ ensemble Stradella Y-Project negli ultimi anni ha dato vita a cinque oratori, una serenata e due opere, alcuni tra i quali anteprime mondiali assolute, grazie alla collaborazione di importanti istituzioni musicali italiane e straniere. Lunedì 2 dicembre si esibisce a Rieti dopo un tour nel Lazio, ospite della Fondazione Varrone.
Alle viole da gamba Andrea De Carlo, Irene Maria Caraba, Serena Seghettini, André Lislevand, all’ organo e clavicembalo Lucia Adelaide Di Nicola.
Il concerto sarà dedicato alla memoria di Alessandro Nisio.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

La Fondazione non ha fini di lucro e persegue esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico.  Fondazione Varrone, via Crispolti n. 22, 02100 Rieti (RI) - info@fondazionevarrone.it, PEC: fondazionevarrone@pec.it - C.F. 90012780574 - Cookie policy - Privacy policy